Palme altissime, spiagge, divertimenti, deserti e cielo azzurro: la California é questo e non solo. E’ l’estremo west baciato da sua maestà l’Oceano Pacifico, un’alternarsi di spazi infiniti cittadini e naturali.

Ideale per un viaggio in famiglia in qualsiasi stagione dell’anno, é facile da visitare in modalità auto+motel, come abbiamo scelto di fare noi.

Perché andare in California 

Perché in questo lembo di terra occidentale del continente americano è un mito per tutti, la scenografia di tutti i film e telefilm che ci facevano sognare negli anni 80 e 90.

Perché i tramonti sull’oceano sono pazzeschi, e abbiamo cercato di non perdercene neanche uno. 

Perché le tre città principali – San Francisco, Los Angeles, San Diego – sono uniche nel loro genere, non esiste nulla di simile e non sono paragonabili tra loro.

Perché la Natura e i paesaggi superano ogni aspettativa: il senso di libertà davanti all’immensità dell’ Oceano a Big Sur, gli elefanti e i leoni marini che prendono il sole sulla sabbia, zone desertiche infinite.

Perché il melting pot umano californiano è il risultato di gruppi arrivati da ogni angolo del pianeta che hanno creato una cultura di tutti, difficile da cogliere a pieno.

Los Angeles e San Francisco sono collegate molto bene con l’Europa e prenotando in anticipo si possono trovare biglietti a prezzi ottimi. La quantità di Motel presenti propongono sistemazioni per tuti i prezzi, e muoversi in macchina è piuttosto facile, fatta eccezione delle “tangenziali a sei corsie” di Los Angeles a cui non siamo tanto abituati. 

Abbiamo viaggiato nelle vacanze di Natale, quindi in inverno, bassa stagione. A dicembre non aspettatevi un clima da Caraibi, ma alla pari di una primavera europea, con giornate di sole, e qualche pioggia (generalmente solo a San Francisco); è necessaria una giacca per ripararsi dal vento dell’oceano e maglia di cotone nei luoghi riparati. 

Cosa fare 2 settimane in California?

I nostri itinerari sono spesso un pò impegnativi, ma ci piace spostarci spesso per vedere il paesaggio cambiare davanti a noi. Ecco un percorso con partenza da San Francisco e arrivo a San Diego percorrendo tutta la costa, e ritorno dall’interno, passando per i deserti e la Central Valley.

1. San Francisco – Golden Gate e Sausalito, Fisherman Wharf, Ferry Building, Market Street e Union Square

2. San Francisco – Crissy Field East Beach, Baker Beach, Golden Gate Park, Tour sui cable Car, Telegraph Hill e China Town.

3.  Mattino: San Francisco – quartieri a Sud : i murales di Mission e Nob Hill

Pomeriggio : inizio discesa verso Sud percorrendo la Highway 1 fino a Monterey con soste a Pescadero e Santa Cruz

4. BIG SUR, ovvero la Highway 1 da Monterey a Morro Bay, con arrivo in serata a San Luis Obispo

5. Pismo Beach, Santa Barbara e Malibù, fino Venice Beach

6. Los Angeles – Venice Beach, Santa Monica, Beverly Hills, Hollywood, Osservatorio Griffith e Downtown

7. Disneyland

8. San Diego – La Jolla, Old Town, Ocean Beach

9. San Diego – Down Town e Balboa Park.  

Pomeriggio : spostamento verso Anza Borrego Park con pernottamento in caravan nel deserto

10. Anza Borrego Park e Joshua Tree Park

11. Bakerfield e Central Valley

12. Three Rivers e Sequoia

13. San Francisco – Grace Catedral, Heighs Asbury, Soma e Children Creativity Museum

Cosa abbiamo amato di più

Personalmente San Francisco mi ha affascinata moltissimo, perché ha tutte le caratteristiche che mi fanno innamorare di una città: il mare protagonista che ti sorprende quando giri l’angolo, una quantità di punti panoramici da far girare la testa, le salite e le discese. La storia ricca, unica e particolare, i cable car e le case vittoriane. 

San Diego ci ha stupito in positivo, per il cibo messicano e l’atmosfera da pura vida, le palme alte e il cielo azzurro. 

Los Angeles è una regione dall’entità inafferrabile: esprimere un giudizio positivo o negativo che sia é difficile, è uno di quei luoghi che se non hai la fortuna di vivere in prima persona per un periodo, non riesci davvero a cogliere. 

Ma quello che ci farebbe tornare domani in California sono i paesaggi e la natura: Big Sur e le rocce a picco sull’oceano, le spiagge immense e le aree desertiche della California del Sud, in particolare gli alberi del Joshua Tree.

E per i bambini?

Sebastiano avrebbe passato la sua vacanza a cercare tesori in spiaggia con la sua pala. I pic nic e le scorrazzate in spiaggia nelle pause lungo i tragitti sono in assoluto il TOP del viaggio in California. 

Oltre a Disneyland, Sea World a San Diego e Children Creativity Museum a San Francisco a cui dedicheremo un post a parte, non abbiamo avuto modo di visitare altri parchi o musei ma l’offerta per chi viaggia con bambini e ragazzi é davvero enorme e c’è l’imbarazzo della scelta. I fast food, i ristoranti, i parchi tutti attrezzati da playground: tutto è children friendly, anche la pausa al centro commerciale. 

Da non perdere

A San Francisco, i murales di Mission, il giro sui cable car, Baker Beach, Golden Gate Park, una sosta relax al CityLight Bookseller e altre mille cose che vi racconteremo.

Una pausa per un caffè da Nephente, tra le curve di Big Sur: il bar all’aperto con la vista più pazzesca che abbia mai visto

Una birra artigianale al tramonto nel bar Schooners di Cayucos, vicino a Morro Bay, con vista sulla spiaggia e sul vecchio molto

Una mattina in bicicletta da Venice Beach a Santa Monica

Il tramonto su Los Angeles dall’osservatorio Griffith

Le foche sulla spiaggia La Jolla a San Diego

Dormire in un caravan blu Airbnb nell’Anza Borrego Park

Perdersi tra i cactus al Joshua Tree Park

da Shooners a Cayucos

Dormire e Mangiare

Surf Motel e Travel Inn a San Francisco : tra i due, vi suggeriamo il secondo in quanto a comfort e pulizia

University Inn a San Louis Obispo

Air Venice on the Beach a Venice Beach, Los Angeles

Airbnb a Ocean Beach, San Diego

Airbnb in una caravan blu, Anza Borrego Park

American Best Value a Yucca Valley

Sierra Lodge a Three Rivers

In USA troverete qualsiasi tipologia di cibo e pappa per bambini. Alcuni supermercati sono piuttosto cari perché esclusivamente biologici mentre altri (Walmart) abbastanza economici. In tutti è possibile comprare insalate, sandwich o piatti adatti per un picnic. Non siamo amanti dei fastfood, ma abbiamo apprezza Applebees per la qualità prezzo, ovvero le ribes all you can eat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *